x

Iscriviti in pochi passi!

E-Mail

Nick

Data nascita

Password

Nome

Cognome

Login

E-Mail

Password

Ricordami? Password dimenticata? Registrati Connettiti con

Mario Sports Mix

un campetto per il mio regno

By Alessandro Di Pietro, 07/02/2011
Tutti gli sportivi del Regno dei Funghi I videogames sportivi sono sempre stati un buon punto di riferimento per tutti coloro che, seduti comodamente sul divano, preferiscono cimentarsi alle più svariate discipline sportive semplicemente accendendo la console e prendendo in mano il joypad. Per la verità, soprattutto in questa generazione videoludica, l'elemento aggiunto è stato proprio l'utilizzo dei sensori di movimento (Avventura iniziata da Nintendo con Wii Sports) per cercare di rendere ancora più “realistico” l'approccio all'esperienza di gioco. E come potrebbe anche la pluripremiata mascotte della casa di Kyoto, Mario, non cercare di impegnarsi e impegnarci nei più svariati sports? La sua passione per la verità nasce da lontano, quando si accontentava di fare la comparsata in titoli sportivi in cui non aveva il ruolo di primo piano, per poi decidere di recarsi alle alte sfere Nintendo a chiedere di potersi buttare in prima persona a capofitto in sfrenate corse con i Kart, passando per i campi di golf e di tennis (tutta la serie Mario Golf e Mario Tennis sviluppata da una grande Camelot), fino a partite da titolare di calcio (Mario Smash Football e Mario Strikers Charged Football) e anche di baseball (Mario Superstar Baseball). Contagiando tutte le console della grande N con questa sua sfrenata passione per l'esercizio fisico: come non ricordarlo anche sulle piste da ballo di Dance Dance Revolution Mario Mix in cui si esibiva, grazie all'ausilio del tappetino e del giocatore, in passi di danza da provetto ballerino? Così nel 2011 non poteva certo farsi pregare di scendere ancora in campo e ha deciso di prodigarsi con altrettanto impegno a nuove discipline sportive: L'Hockey, la Pallavolo, il Dodgeball e il Basket (disciplina già affrontata da Mario e soci nel gioco del 2006 per Nintendo DS dal titolo Mario Slam Basketball), ovviamente confezionando il tutto sulle regole dei veri sport, ma aggiungendo un bel po' di Power Up... non propriamente attribuibili alla pratica reale. Mario Sports Mix è sviluppato da Square-enix... si proprio la mamma di Final Fantasy e Dragon Quest che si propone, ancora una volta, nello sviluppo di un gioco un po' diverso dai suoi canoni, non disdegnado di far comparire anche qualche loro personaggio nelle goliardiche ed esagerate competizioni (Mago nero, Moguri ecc...). 4 sports....al prezzo di 1 Basket Sotto questo punto di vista il prodotto si presenta molto simile al gioco uscito per DS (sempre di Square-enix), ma arricchito ovviamente di spessore rispetto all'essenza portatile che doveva poter permettere anche fugaci partite che non impegnassero per troppo tempo il giocatore. La spettacolarità dell'Azione non viene mai meno e ci vorrà ben poco tempo per cercare di arrivare sotto al canestro, magari dopo una bella esibizione di passaggi, per terminare l'Azione con una schiacciata a canestro degna del miglior giocatore di NBA. Ovviamente si potrà anche cercare di portare a casa i 3 punti dalla distanza e simulare finte per disorientare l'avversario facendo poi filtrare la palla ad un compagno di squadra già pronto a raggiungere il canestro. Anche il modo di accumulare punti non ricalca, in alcuni frangenti, davvero la realtà: infatti è facile sul campo di gioco vedere comparire delle monete che agguantate fanno aumentare il punteggio sul tabellone in modo esponenziale... per arrivare alla comparsa di bonus che permettono di fermare in modo magari poco consono l'avversario che cerca di dirigersi verso il nostro canestro. Tutto questo senza escludere il super tiro devastante che può essere effettuato quando un'apposita barra viene riempita: ciò porta con più semplicità ad effettuare dei punti magari preziosi, ma si devono fare i conti con l'avversario che può cercare di contrastarlo per bloccarlo e ripartire. Hockey La disciplina non prevede solo quello su ghiaccio ma anche quello su altri terreni per rendere l'esperienza sportiva ancora più completa. Certo in questo caso i controlli sono stati ridotti all'osso per rendere l'esperienza più scanzonata e quindi ci troveremo con mosse basilari che ci permetteranno di passare il dischetto, rubarlo con prepotenza all'avversario e anche in questo caso far ricorso a dei “super tiri” che, per la loro potenza, dovrebbero regalarci il punto a cui aspiriamo. Condiamo il tutto con una bella spruzzata di monete moltiplicatrici e bizzari bonus per rendere la vita difficile agli avversari e avremo il quadro perfetto di cosa ci aspetta anche in questo caso. Pallavolo Tutti coloro che si sentono un po' seguaci di Mila e Shiro non potranno che scegliere questa disciplina come proprio punto di riferimento di questa raccolta. In questo caso tutto il gioco è affidato ad un bell'utilizzo del telecomando che viene usato per mimare i colpi di una vera partita: con un movimento verso l'alto si effettua la battuta, i contrasti a muro e il salto, mentre verso il basso ci si può prodigare in una schiacciata sul campo avversario e... prendere l'agognato punto. Con il Nunchuck potremo decidere la traiettoria della palla per cercare di sfruttare le linee, con colpi che all'apparenza possono sembrare destinati ad andare fuori e una visibilità della palla gestita ottimamente da cerchi colorati che ne fanno comprendere la ricaduta sul proprio terreno di gioco. Anche in questo caso power-up assortiti faranno il loro ingresso in campo per destabilizzare ancora di più l'Azione di gioco e permettere di salvare una situazione all'apparenza critica. Dodgeball Il gioco funziona sulle regole della “palla prigioniera” dove i giocatori devono cercare di evitare di farsi colpire dal pallone: ogni personaggio può resistere ad un numero variabile di colpi in base alla loro potenza e una volta finita l'energia, vengono relegati ad una parte limitrofa del campo da gioco come se fossero in un “perimetro carcerario”: per liberarsi devono a loro volta riuscire ad eliminare un avversario concorrente. A tutto questo aggiungete il fatto che, con un buon tempismo nella pressione dei tasti, è possibile afferrare al volo la palla che gentilmente doveva centrarci e rendere il favore cercando a nostra volta di eliminare l'avversario. Non di meno gli Yoshi a bordo campo, non mancheranno di lanciare contro i giocatori la palla se se la troveranno tra le zampe, proprio come se fossero dei giocatori in più. Tra le mosse disponibili ci sono le finte utili per disorientare e cercare di mettere a segno il nostro colpo e il salto con il quale potremo convogliare nel tiro ancora più potenza. Oltre gli immancabili bonus accumulabili per eliminare l'avversario il più velocemente possibile: che ne dite di una bella bomb omb che atterra sul campo proprio sul giocatore? Visione sportiva Graficamente Mario Sports Mix non potrebbe rendere meglio l'atmosfera dei tipici giochi sportivi di Mario, con campi e stadi che proprio per la loro logica quasi “viva” riescono ad essere protagonisti tanto quanto i nostri eroi su schermo: è proprio grazie a questa loro caratteristica che riescono in modo divertente a mutare le situazioni di gioco come se niente fosse. Tra pavimenti mobili e onde che trascinano sul campo situato sulla spiaggia gusci, non mancheranno di ravvivare anche le situazioni più critiche. Grande cura quindi per il colpo d'occhio sugli stadi che ci trascinano in colori vivi e animazioni, così come per i protagonisti, impeccabili. La musica svolge il suo ruolo di accompagnamento con effetti sonori forse più appropriati: i brani messi insieme per il gioco non riescono tutti a trasmettere la vera essenza di un gioco di Mario, ma ciò non toglie minimamente il gusto nell'ascoltarli mentre si è impegnati sull'Azione. Come in ogni produzione Nintendo che si rispetti, tutti i testi che compaiono sulla TV sono stati tradotti nella nostra beneamata lingua. Il gameplay è di facile assimilazione e a dire il vero resta più facile prenderci la mano senza seguire i vari tutorial: quest'ultimi tendono ad essere molto ricchi di spiegazioni, facendoci perdere in una miriade di delucidazioni che fanno sembrare il tutto più complesso di quello che è. Ciò non toglie comunque che è stato effettuato un grande lavoro per rendere, soprattutto ai novizi, le spiegazioni più accurate possibili per non lasciare nulla al caso. Il divertimento è assicurato per tutta la famiglia che non mancherà di lasciarsi coinvolgere in sfide all'ultimo... sport. Nel gioco viene lasciata libertà di utilizzare il solo Wiimote, anche se la configurazione consigliata è quella Wiimote più Nunchuck. Proprio sotto il profilo multiplayer Mario Sports Mix riesce ad estendere ancora di più la sua durata. Come in tutti i giochi di questo tipo, infatti, la possibilità di poter sfidare amici e parenti ci invoglierà ad accendere la console per molto tempo. Supportata inoltre la modalità online tramite Wi-fi Connection: si potranno sfidare sia coloro che sono nella vostra lista amici, sia giocatori casuali con un amico al vostro fianco proprio come in un team. Anche in Single-player, comunque, il gioco lascia il suo bel da fare: non sarà facile arrivare con i punteggi migliori alla fine di ogni torneo, così come saremo spinti a migliorarci sempre di più per veder crescere in positivo le statistiche associate ad ogni disciplina. Tutto questo contribuisce, almeno per gli appassionati dei record, a cimentarsi più e più volte a tutte le sfide disponibili. L'unica pecca stà nell'IA delle squadre guidate dalla console che non fanno nulla per risultare davvero ostiche nei nostri confronti. A questo vanno aggiunti dei minigiochi associati ad ogni singola disciplina per completare il quadro di un prodotto confezionato in modo molto ricco. The winner is..... A conti fatti ci troviamo di fronte ad un altro impareggiabile gioco sportivo del nostro beneamato idraulico: Mario Sports Mix pur poggiando le basi su quattro discipline sportive reali, cerca nelle soluzioni “estreme”, il pass per lasciarsi apprezzare anche da chi ricerca un'esperienza carica di umorismo: la corsa per poter passare sopra al punto interrogativo giallo, dispensatore di bonus che di tanto in tanto appare sul terreno di gioco, sarà un cardine fondamentale dell'esperienza mariesca. Le sfide, nel loro essere così estremamente piacevoli, saranno all'ordine del giorno e nessuno vorrà darla vinta al proprio avversario... per ognuno di quei personaggi che sgambettano sullo schermo c'è in gioco, oltre alla partita, anche il loro onore: un onore che fa ancora una volta grande il Regno dei Funghi.
Black; height: 32px;>
Xbox360.gametrailers.com/ title=Xbox 360>Xbox 360 | Ps3.gametrailers.com/ title=Ps3>Playstation 3 | Nintendo Wii | Pc.gametrailers.com/ title=Pc Games>Pc Games

Pagina ufficiale: Mario Sports Mix
Non sono presenti commenti per questo articolo

Info

SVILUPPATORE:

Square-Enix

EDITORE:

Nintendo

GENERE:

Sport

SOTTOGENERE:

Party

CONSOLE:

Nintendo Wii

GIOCATORI:

Multiplayer

SITO UFFICIALE:

Link

Voti

Grafica: 85
Colorata e con animazioni veramente impeccabili
Sonoro: 80
Alcune musiche un po' sottotono
Giocabilità: 85
Immediata e ben implementata
Longevità: 90
In singolo non dura in eterno.....ma in multiplayer si
GLOBALE: 80
Il Regno dei Funghi si dedica di nuovo allo sport e lo fa nel modo migliore
Pro:Contro:
  • Ben realizzato sotto il profilo grafico
  • Immediato e coinvolgente
  • Il multiplayer lo rende giocabile all'infinito
  • Alcune musiche non propriamente azzeccate
  • IA delle squadre controllate dalla console non eccelsa